IL GLOSSARIO DI SALUTETIROIDE.IT

ADENOIPOFISI
Lobo anteriore della ghiandola ipofisi secernente ormoni.

AGO ASPIRATO
Indagine mini invasiva che permette il prelievo di cellule della tiroide che sono sottoposte ad esame citologico. Utile alla caratterizzazione del nodulo individuandone la natura, benigna o maligna.

CARNITINA
La L-Carnitina è un’amina quaternaria naturale che svolge diverse funzioni all’interno dell’organismo. Studi dimostrano che nell’ipertiroidismo essa è in grado di interferire con l’eccesso di ormoni tiroidei bloccando la loro azione nei vari distretti dell’organismo.

ECOGRAFIA TIROIDEA
Assieme alle analisi del sangue è il primo strumento rapido per indagare in dettaglio forma e volume della tiroide. Talvolta è abbinata all’eco-color doppler che in particolare valuta il grado di vascolarizzazione della ghiandola al fine di evidenziare eventuali lesioni, noduli tiroidei, linfonodi ingrossati, tiroiditi.

GHIANDOLE ENDOCRINE
Ghiandole che secernano ormoni direttamente nel sangue, come ipofisi, tiroide, surreni.

GOZZO
Aumento di dimensione della tiroide non per forza associato ad alterazioni della funzionalità tiroidea. Può essere endemico, sporadico o familiare; semplice o multinodulare.

INTEGRATORE O NUTRACEUTICO
Prodotti alimentari destinati ad integrare la comune dieta e che costituiscono una fonte concentrata di sostanze nutritive, quali le vitamine e i minerali, o di altre sostanze aventi un effetto nutritivo o fisiologico, in particolare, ma non in via esclusiva, aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre ed estratti di origine vegetale, sia monocomposti che pluricomposti, in forme predosate.

IODIO
Elemento chimico che il nostro corpo usa per la produzione di ormoni tiroidei.

IODIO RADIOATTIVO
Lo iodio 131 è anche detto radioiodio. Si tratta di un isotopo radioattivo usato per combattere l’ipertiroidismo, ma anche nella radiodiagnostica (scintigrafia).

IPERTIROIDISMO
Patologia caratterizzata da un’eccessiva produzione degli ormoni tiroidei.

IPOFISI
Ghiandola endocrina situata alla base del cranio, di piccolissime dimensioni, divisa in due lobi (adenoipofisi, neuroipofisi) che controllano, attraverso la secrezione di numerosi ormoni, l’attività endocrina e metabolica di tutto l’organismo.

IPOTALAMO
L’ipotalamo è una struttura del sistema nervoso centrale situata tra i due emisferi cerebrali. Svolge funzione di controllo sia del sistema nervoso autonomo che del sistema endocrino, , controllando la produzione degli ormoni ipofisari.

IPOTIROIDISMO
Patologia caratterizzata da insufficiente azione degli ormoni tiroidei a carico dei tessuti.

LEVOTIROXINA
Farmaco utilizzato nella terapia ormonale sostitutiva dell’ipotiroidismo e nella terapia TSH-soppressiva.

MALATTIA AUTOIMMUNE
Risposta immunitaria anomala che aggredisce lo stesso organismo causando alterazioni funzionali dell’organo coinvolto.

MALATTIA DI GRAVES
È una malattia autoimmune, anche detta morbo di Basedow, è una malattia che causa ipertiroidismo per la presenza di autoanticorpi che stimolano l’iperattività tiroidea. Uno dei sintomi più evidenti è l’esoftalmo, una anomala sporgenza degli occhi dalla loro orbita.

MYO-INOSITOLO
L’inositolo è un polialcool ciclico a 6 atomi di carbonio. Studi scientifici dimostrano il coinvolgimento del myo-inositolo a livello tiroideo come mediatore del TSH.

ORMONE
Sostanza biologicamente attiva secreta dalle ghiandole endocrine. Agisce come una sorta di “messaggero” trasportato dal sangue, regolando specifiche funzioni cellulari.

SELENIO
Minerale antiossidante determinante per il buon funzionamento della tiroide poiché componente essenziale nel sistema enzimatico che trasforma la tiroxina (T4) in triiodotironina (T3).

SCINTIGRAFIA TIROIDEA
Diagnosi che si basa sulla somministrazione di sostanze radioattive a bassa emissione che si distribuiscono nei tessuti creando un’immagine dettagliata visionabile da un particolare strumento e permettendo l’individuazione o meno di malattie tiroidee.

TERAPIA ORMONALE SOSTITUTIVA
Trattamento farmacologico a base di ormoni

TIROIDE
Ghiandola endocrina situata alla base anteriore del collo: fondamentare per il funzionamento dell’intero organismo.

T4 O TIROXINA
Ormone della tiroide. Precursore dell’ormone tiroideo T3.

T3 O TRIIODOTIRONINA
Ormone attivo della tiroide.

TRH (THYROTROPIN RELEASING HORMONE)
Ormone prodotto dall’ipotalamo, controlla la secrezione dell’ormone TSH.

TSH (THYROID STIMULATING HORMONE)
Ormone stimolante la tiroide. È secreto dall’ipofisi e regola la produzione degli ormoni T3 e T4. È il più sensibile marker diagnostico che consente di rilevare alterazioni della funzionalità tiroidea.